15/02/2018

Scopri la laguna di Venezia e il suo centro storico

Se desideri visitare la laguna di Venezia e il centro storico della città, ogni periodo dell’anno è quello giusto. Il carnevale a febbraio, il Festival del Cinema a cavallo tra agosto e settembre, le imperdibili mostre di palazzo Grassi: insomma, ogni momento è perfetto. E se ti capitasse di trovare l’acqua alta? Porta un paio di galosce e immergiti (è proprio il caso di dirlo) nello spirito veneziano! Inoltre, ti ricordiamo che questa città è anche punto di partenza per esplorare zone vicine e altrettanto affascinanti, come quelle raggiunte dai traghetti da Venezia per la Croazia.

La prima cosa da sapere quando arrivi in città, pronto per esplorare centro storico e laguna, è che al posto di essere suddivisa in quartieri (cioè la quarta parte del castrum romano), Venezia si divide in sestieri, ognuno dei quali rappresenta, come intuirai, un sesto della città.

Di seguito, alcune preziose informazioni per ottimizzare la visita a ognuno di loro.

Sestiere di Cannaregio, il più popoloso

Se arriverai in treno alla stazione Santa Lucia di Venezia, questo è il primo sestiere che incontrerai. Tra tutti, è quello dove si concentra la maggior parte della popolazione e da qui potrai partire alla scoperta della città, sia a piedi (sarà una passeggiata stupenda, ma ti consigliamo di usare le mappe del tuo smartphone per non perderti), sia col vaporetto. Potresti navigare il Canal Regio e il Canal Grande, passare sotto il ponte di Rialto e arrivare fino al bacino di San Marco.

Cosa vedere: questo sestiere fu la sede del ghetto ebraico di Venezia e sicuramente le cinque sinagoghe e il Museo dedicato valgono una visita. Potrai raggiungere quest’ultimo anche a piedi dalla stazione, attraversando il Canale di Cannaregio sul ponte Guglie.

Castello, il più esteso

Il più orientale tra i sestieri è una penisola e confina con Cannaregio e San Marco. Il suo scopo principale era la difesa della città contro gli attacchi dei nemici. Sarà forse per questo che, oltre al castello fortificato da cui prende il nome, è ancora oggi sede dell’Arsenale.

Cosa vedere: se arte e architettura ti appassionano, ti consigliamo di visitare i giardini dove si alternano la Biennale d’Arte e quella di Architettura. Ci arriverai anche da Piazza San Marco con una lunga passeggiata su Riva degli Schiavoni. E non dimenticare che molte opere della Biennale sono esposte anche all’Arsenale, dal 1980 oggetto di rilancio architettonico.

Laguna di Venezia

San Marco, il cuore del centro storico di Venezia

Ecco finalmente il cuore di Venezia, quello che non vedevi l’ora di visitare! Il colpo d’occhio dal vaporetto ti toglierà il respiro: ovunque ti girerai scorgerai qualcosa che ti sembrerà di conoscere, perché già visto in qualche film o fotografia. Piazza San Marco, Riva degli Schiavoni, Palazzo Grassi, Palazzo Ducale, il teatro la Fenice, la Torre dell’orologio, il Ponte dei Sospiri, la laguna di Venezia: difficile decidere da dove cominciare.

Cosa vedere: sicuramente, non potrai fare a meno di entrare nella Basilica di San Marco e siamo sicuri che la prima impressione ti stupirà. Primo, perché sotto i tuoi piedi sentirai una pavimentazione “strana e sconnessa”, dovuta al fatto che la chiesa è costruita su pali, proprio come una palafitta. Secondo, perché gli 8.000 metri quadri di mosaico d’oro ti abbaglieranno. Prima di entrare, meglio munirsi di un paio di occhiali da sole…

Traghetto Venezia Croazia

San Polo, il più piccolo

Piccolo piccolo, incastrato tra gli altri sestieri, San Polo vale comunque una visita se ti piace vagabondare per botteghe artigiane alla ricerca di souvenir per amici e parenti, ma soprattutto se ami la buona cucina! Qui, infatti, troverai i bacari, le tipiche osterie veneziane dove assaggiare i cicheti, praticamente le tapas locali.

Cosa vedere: qui, non potrai fare a meno di notare uno dei quattro ponti più famosi della città, quello di Rialto sul Canal Grande. Che ci passi sotto col vaporetto o sopra a piedi, l’impressione di grandezza e maestosità sarà la stessa.

Santa Croce, il meno turistico

Se arriverai a Venezia in auto, dovrai parcheggiare per forza su Piazzale Roma, che fa parte del sestiere di Santa Croce, zona di confine tra la terraferma e la laguna.

Cosa vedere: stravolto dai tanti cambiamenti architettonici che ha subito nel corso del tempo, vale comunque un veloce passaggio per visitare Ca’ Pesaro, sede della Galleria Internazionale di Arte Moderna di Venezia, con opere di Klimt, Klee, Kandinskij, Rodin, Bonnet e Fontana.

Laguna di Venezia

Dorsoduro, un trionfo di musei

Il suo nome dice già tutto: si tratta del più solido dei terreni sui quali nasce Venezia e comprende il Canale della Giudecca e l’isola omonima, la più grande tra tutte le isole della città. La sua più interessante particolarità è la quantità di musei che si concentrano in una sola striscia di terra, dalla Galleria dell’Accademia a Punta della Dogana della Fondazione François Pinault, fino al Museo del Settecento Veneziano di Ca’ Rezzonico.

Cosa vedere: tra tutti i musei, ti consigliamo il Peggy Guggenheim, dove troverai opere straordinarie come quelle di Brancusi, Braque, Morandi, Chagall, Boccioni e Bacon. Ci arriverai comodamente con i vaporetti delle linee 1 e 2 e ti sembrerà di entrare in un’altra dimensione dal sapore paradisiaco: con le statue di Moore nel giardino, l’ottimo caffè e la libreria fornitissima, potresti starci anche tutto il giorno.
Venezia, però, non è solo sestieri, ma anche isole, come la Giudecca, Burano e Murano. E il lido, naturalmente: una striscia di terra che separa la laguna della città dal mare aperto e che, ogni anno, è sede di uno dei Festival del cinema più famosi del mondo.

Una volta che avrai esplorato la città, la laguna e il centro storico, avrai così voglia di continuare le tue avventure vacanziere che potresti subito prendere uno dei traghetti da Venezia per la Croazia, diretto a Poreč (in italiano, Parenzo), la città dei mosaici!

Curiosità: le gondole ci ricordano il numero dei sestieri grazie ai sei denti posti nel “ferro da gondola”, la tipica decorazione anteriore dell’imbarcazione.

home Page Blog

Articoli Correlati

15/02/2018

Scopri la laguna di Venezia e il suo centro storico