03/05/2018

Istria, una penisola per tutti

Vi approdano turisti in cerca del mare blu e delle pinete verdissime, molti dei quali grazie ai nostri traghetti veloci da Venezia, e tornano a casa con gli occhi pieni di bellezza. Le aspettative non vengono tradite. Vi sveliamo, in questo articolo, alcune fra le più curiose particolarità di questa Penisola, ed elenchiamo le sorprese che l’Istria vi regalerà, permettendovi così di scegliere le attività che più si avvicinano al vostro ideale di vacanza.

L’Istria del blu

Questa è l’Istria conosciuta dai più, bagnata da un mare azzurro e trasparente, tempestata di rocce e scogli. Premantura, il punto più a sud dell’Istria, è un antico villaggio che si estende lungo una stretta penisola, porta d’ingresso per il Parco Kamenjak. Se amate il blu, non resterete delusi dagli oltre 30 km di costa, dove potrete scegliere fra baie, spiagge e isolate insenature.

Una chicca da non perdere? Il Safari Bar, per rifocillarvi nel bel mezzo della giungla, a ridosso della scogliera. Ideale per famiglie con bambini.

L’Istria più selvaggia

attività istria parchi e isole

fonte foto http://www.istra.hr/

Venire in Istria vuol dire anche avere la possibilità di visitare il Parco Nazionale Marino più bello d’Europa. Stiamo parlando delle Isole Brioni (Brijuni), quattordici in tutto, di cui solo una è abitata.
L’Isola maggiore, Veliki Brijuni, vanta una storia millenaria fra colonizzazioni Romane e Bizantine.

Una curiosità: nell’800 l’Isola era stata quasi completamente disboscata fino a quando un ricco industriale la trasformò in un’oasi naturale, popolandola di animali non endemici come zebre, lama e antilopi; tutti animali presenti ancora oggi nel suo Zoo.
Fra i personaggi celebri innamorati di questa parte dell’Istria, Tito che fece costruire una residenza estiva, visibile al pubblico.

I paesini dell’Istria

Al di là del mare e della natura, c’è una parte incantevole dell’Istria, racchiusa in paesini bomboniera che offrono chicche curiose per i visitatori in cerca di bellezze locali.

Ad esempio, a Dignano d’Istria rischierete di farvi venire il torcicollo a furia di passeggiare con il naso all’insù. In questa cittadina, infatti, potrete notare parecchie opere di street art.

Ma perché Dignano è dedita alla street art? Perché nel 2013 un famoso artista di Parigi ha realizzato un progetto per rendere omaggio al paese natale della madre, che è piaciuto talmente agli abitanti, da volere che le opere venissero dipinte anche sulle loro abitazioni.

Sempre a testa insù, per ammirare il campanile di Dignano – è il più alto in Istria con i suoi 60 metri! – simile per molti versi a quello di S. Marco a Venezia.
Non è ancora ora di tornare perché, al di là del campanile, vi aspetta una chiesa che ogni anno viene visitata da ben 16 mila persone: S. Biagio, infatti,  nasconde un vero tesoro – le mummie di santi e beati.

Vale un giro, no?
Prenota Traghetto Venezia Croazia

L’Istria outdoor

Ed è a questo punto che l’Istria incanta e stupisce. È l’Istria verde delle passeggiate, del trekking e dei percorsi ciclabili in mezzo alla natura.
Potrete decidere di salire fino a 1400 mtslm grazie a percorsi di trekking immersi nella natura e a picco sul mare, oppure organizzare una giornata in sella alla bici fra vigneti e oliveti nella zona di Parenzo.

attività istria bici

fonte foto http://www.istra.hr/

Avete mai provato l’emozione di volare in mezzo al cielo, con un tappeto di foresta verde ai vostri piedi? Se siete tipi adrenalinici, provate lo Zip Line Pazinska Jama.

Mi raccomando, occhi ben aperti per ammirare il panorama!

L’Istria gastronomica

Dopo tante avventure è arrivato il momento di rifocillarsi. Per gli amanti del buon cibo e del buon vino, il consiglio è quello di concedersi una cena a base di prodotti tipici.

Avete mai sentito parlare del vijulin?prosciutto istria

No, non stiamo parlando dello strumento musicale ma del famoso prosciutto istriano che per la sua dolcezza e unicità, deve essere tagliato delicatamente, come quando si suona un violino. Volete di più per il vostro palato? Allora concedetevi un vero e proprio tour fra le strade del vino.

Suggerimenti di itinerari gastronomici in Istria

Vorreste avere l’Istria gastronomica sempre in tasca? Procuratevi la guida Istra Gourmet presso gli enti turistici, oppure, con un semplice click, scaricate l’APP Istra Gourmet Guide – emozionanti itinerari di eccellenze dell’Istria.
Troverete indicati i migliori ristoranti, le famose konobe (taverne), e imparerete a conoscere le eccellenze locali come olio extra vergine di oliva, vino, prosciutto, formaggio, tartufi, miele e tanto altro.

Siamo curiosi… qual è l’Istria che fa per voi? Fatecelo sapere nei commenti!

home Page Blog

Articoli Correlati

30/04/2018

Vita notturna in Croazia: dove andare e cosa fare a Umago e non solo!

05/04/2018

Terme Croazia, una pausa di relax

22/03/2018

I documenti necessari per visitare la Croazia